Centrodestra: ecco perché Asti è in declino
Attualità

Centrodestra: ecco perché Asti è in declino

I consiglieri comunali di centrodestra, attraverso una nota stampa, hanno elencato le ragioni del declino della nostra città. Nella nota si legge, tra l’altro: “Il declino dell’Astigiano non è

I consiglieri comunali di centrodestra, attraverso una nota stampa, hanno elencato le ragioni del declino della nostra città. Nella nota si legge, tra l’altro: “Il declino dell’Astigiano non è soltanto colpa del “destino” o dell’Amministrazione comunale. Certo, la Giunta Brignolo non ha fatto molto per migliorare le cose, ha aumentato le tasse, tagliato i servizi, frenato progetti e iniziative già pronte… …le cause di questo declino sono molto più profonde. Investono la classe dirigente nel suo complesso a partire dalle istituzioni, dalla Camera di Commercio, alla Fondazione, all’Ente del turismo, alle Aziende pubbliche, ecc. da troppo tempo chiuse in sé stesse, senza rinnovamento nelle idee e nelle persone.

Sono queste le istituzioni che dovrebbero promuovere… lo sviluppo dell’economia locale. Senza una loro profonda trasformazione difficilmente l’astigiano potrà risollevarsi. Ma è il Comune che, per primo, deve cambiare passo. Deve esercitare fino in fondo il proprio ruolo di rappresentante dei cittadini e sebbene non debba interferire nelle scelte specifiche e minute degli altri enti, deve interessarsi di tutto ciò che capita sul proprio territorio facendosi promotore di una attività di verifica e di coordinamento delle  diverse iniziative…. Cio’ in pratica significa: 1) mettersi dalla parte di chi oggè più debole; 2) battersi in modo chiaro per dimezzare le poltrone e i costi di amministrazione degli enti che dipendono o hanno rapporto con il comune; 3) verificare se le iniziative realizzate con denaro pubblico sono sempre necessarie, utili, opportune…”

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo