La Nuova Provincia > Attualità > Comitato Palio di Nizza Monferrato impegnato anche nel sociale: regalate mascherine alla citta’
Attualità Nizza Monferrato -

Comitato Palio di Nizza Monferrato impegnato anche nel sociale: regalate mascherine alla citta’

Lovisolo: I presupposti, presentati anche in conferenza stampa alla nomina del nuovo direttivo, erano di avere un Comitato Palio attivo tutto l’anno

Il Comitato Palio ha regalato mascherine alla citta’

Volontari in supporto della distribuzione delle mascherine della Regione Piemonte alla cittadinanza nicese, sabato; nonché ben 1000 mascherine stampate in proprio, per omaggiarle a chi ancora ne avesse necessità. Sono queste le iniziative con cui il Comitato Palio di Nizza Monferrato prosegue la propria opera nel momento difficile.

Un sodalizio attivo tutto l’anno

Commenta l’assessore nicese alle manifestazioni Marco Lovisolo: «I presupposti, presentati anche in conferenza stampa alla nomina del nuovo direttivo, erano di avere un Comitato Palio attivo tutto l’anno. Nonostante la pandemia, è evidente che le attività siano proseguite sotto varie forme. Sono felice che si stia lavorando così bene, per l’amministrazione è motivo di orgoglio».

Crediamo nel ruolo sociale della nostra realta’

Ringrazia per l’ottima collaborazione il rettore Fabio Covello: «In questo periodo di emergenza sanitaria “fare Palio” è assolutamente una chimera. Crediamo molto nel ruolo sociale di una realtà come la nostra, perciò non potendo dare vita ad attività ludiche, ci siamo dedicati a iniziative di supporto morale, sociale ed economico». Con gli altri Comuni, Borghi e Rioni che prendono parte al Palio di Asti, il Comitato Palio Nizza ha contribuito economicamente all’acquisto di 2 Monitor Parametrici, donati all’Ospedale Cardinal Massaia di Asti da tutto il mondo “paliofilo” astigiano.

Altre raccolte fondi

Da segnalare anche la raccolta fondi congiunta con Pro Loco, Camper Club Nicese e Città di Nizza Monferrato, già menzionata su queste pagine: 5000 euro destinati all’ASL Astigiana. Prosegue il Rettore: «Siamo consapevoli che i più giovani del gruppo, a casa da scuola, hanno perso molte attività ludiche e di riconoscimento. Abbiamo così cercato di coinvolgerli virtualmente nelle decisioni, perché rappresentano il futuro del comitato». Sono così i ragazzi del Comitato – e non solo – che sabato hanno prestato supporto a Comune e Protezione Civile nella distribuzione delle restanti mascherine della Regione.

Due mascherine per ciascun negoziante

Il nuovo appuntamento è per questo fine settimana. Anticipa Covello: «Sabato distribuiremo 2 mascherine per ciascun negoziante. Domenica, a partire dalle 10,30, allestiremo una bancarella in piazza Martiri di Alessandria. Chiunque le desideri, può farci visita in quell’occasione». Il Rettore ribadisce che non ci sono requisiti, le mascherine vengono assegnate sul momento a chiunque ne faccia richiesta. Ciascun esemplare è decorato con il logo del Comitato: «Ci tenevamo a offrire questo dono alla cittadinanza. Chiunque vorrà, nell’occasione, farci una donazione sarà benvenuto. Ma ribadiamo che le mascherine sono assolutamente gratuite per chiunque ne abbia bisogno».

Manteniamo vivo il comitato

Pier Paolo Verri, in qualità di vice rettore, ribadisce la scelta di portare avanti le attività nonostante il momento difficile: «Abbiamo animato i social con interviste in streaming al fantino e agli ex rettori. L’idea è quella di mantenere vivo il Comitato con quanto fosse possibile mettere in pratica nonostante le restrizioni». Sul futuro e la possibilità di un Palio di Asti a settembre, Covello ammette: «La nostra è soprattutto una speranza: che si possa correre, come da tradizione, senza trascurare la festa popolare. E per quella dovranno esserci le condizioni».
Fulvio Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente