polfer treni asti
Attualità

Coronavirus, da oggi divieto di spostarsi fuori dal proprio Comune se non per gravi necessità o motivi di salute

L’ordinanza fa seguito all’annuncio del Capo del Governo di chiusura di uffici e aziende non strategiche

Dopo il blocco delle aziende non strategiche

Dopo l’annuncio di ieri sera (sabato) del Presidente del Consiglio Antonio Conte del “lockdown” in Italia, con la chiusura di tutte le aziende e uffici non strategici (e non necessari dunque ai bisogni primari della popolazione), arriva un’ordinanza a firma congiunta del ministro della Salute Roberto Speranza e del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, in merito al tema degli spostamenti da un Comune all’altro. Per chiunque il divieto «di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un Comune diverso da quello in cui ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute». Il documento, firmato nella giornata di oggi, ha voluto ribadire ancora una volta la necessità di rimanere a casa e ha anche l’obiettivo di tentare di impedire una nuova fuga verso il sud dalle città del nord, dopo l’annuncio della chiusura della maggior parte delle aziende. Si vuole evitare di trovarsi di fronte ad un nuovo pericoloso esodo verso i paesi e le città del Mezzogiorno da parte di qualcuno che potrebbe pensare di andare a trascorrere il periodo di fermo delle fabbriche nelle zone di origine.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail