La Nuova Provincia > Attualità > Coronavirus: la piscina Asti Lido prima “vittima” eccellente delle norme restrittive
Attualità Asti -

Coronavirus: la piscina Asti Lido prima “vittima” eccellente delle norme restrittive

La decisione è stata presa dopo aver valutato tutti gli obblighi sanitari e le restrizioni previste per la riapertura degli impianti sportivi e natatori

L’Asti Lido non aprirà per la stagione 2020

“A seguito delle normative di contenimento causa COVID-19 sono state imposte severe restrizioni a tutela della salute pubblica e per il contenimento del contagio. Queste restrizioni comporterebbero ad oggi, in funzione della riapertura, grosse problematiche sia a livello gestionale che sanitario. Essendo pertanto fondamentale, per noi, fornire un servizio di qualità e sicurezza, con enorme rammarico ci troviamo costretti a comunicare che la piscina Asti Lido per la stagione 2020 non attiverà gli impianti balneari”.

E’ di circa un’ora fa l’annuncio dei gestori della piscina Asti Lido di corso Torino, il più grande parco acquatico degli astigiani, che hanno deciso di non riaprire l’impianto per la stagione 2020.

Una decisione dettata dalle restrizioni dovute ai Piani di contenimento del Coronavirus i quali creerebbero varie problematiche nel poter gestire l’imminente riapertura.

L’Asti Lido diventa, suo malgrado, la prima “vittima” eccellente di Asti della Fase 2, ma c’è il timore che altre realtà non ripartano a causa dei vincoli imposti dai decreti governativi necessari a limitare ogni occasione di contagio.

Lo staff dell’Asti Lido, in un post su Facebook, ha voluto ringraziare tutti i clienti affezionati dando loro appuntamento all’estate del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente