Disservizi nella sanità pubblica?Un numero verde per le segnalazioni
Attualità

Disservizi nella sanità pubblica?
Un numero verde per le segnalazioni

Dal 1° ottobre sarà attivo un numero verde regionale per segnalare disservizi, anomalie, ma anche la diffusione di notizie false e tendenziose sulla sanità piemontese. Lo ha annunciato il

Dal 1° ottobre sarà attivo un numero verde regionale per segnalare disservizi, anomalie, ma anche la diffusione di notizie false e tendenziose sulla sanità piemontese. Lo ha annunciato il Presidente della Regione, Roberto Cota: «Vogliamo istituire un numero verde al quale possano rivolgersi tutti i cittadini per segnalare disservizi, anomalie o la diffusione di notizie false e tendenziose sulla sanità piemontese. La sanità, purtroppo, è diventata vergognosamente oggetto di strumentalizzazioni di ogni tipo. Allora possiamo avere effettivamente il servizio che non funziona adeguatamente oppure, più probabilmente, dato che la sanità piemontese si piazza ai primissimi posti come qualità, chi fa il furbo. Si può trattare del politicante che difende questo o quel piccolo gruppo di potere. O di chi da un lato invoca le riforme, e, dall'altro, ci attacca dicendo falsità senza rendere merito al fatto che le stiamo realizzando. Con l'istituzione del numero verde la parola va ai cittadini per segnalare tutto quello che ritengono giusto segnalare e che avviene in ospedali e ambulatori.»

«Si tratta di un’iniziativa utile per aumentare il livello di accessibilità ai servizi da parte dei cittadini – dichiara l'assessore alla Sanità Ugo Cavallera – un canale di contatto diretto che aiuterà a monitorare il funzionamento delle strutture sanitarie piemontesi, il cui livello è complessivamente buono, più di quanto non appaia. Spesso il cittadino è fuorviato da notizie e da rappresentazioni che creano soprattutto confusione e alimentano preoccupazioni e timori per lo più infondati. Nei prossimi mesi, l’Assessorato intende potenziare questa modalità di comunicazione diretta, anche con l’ausilio della tecnologie, per valorizzare ciò che di positivo ogni giorno gli operatori della sanità piemontese concretamente fanno e contribuire a ridurre le disfunzioni organizzative che si verificano in un sistema complesso come quello sanitario.»

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo