Sede Fidas
Attualità
Consegna benemerenze

Fidas Canelli: la “Giornata del Donatore” nel segno della rinascita

Celebrate quest’anno le edizioni 62 e 63

Qualcuno aveva gli occhi lucidi, non foss’altro perché la festa mancava da due anni. Così, nel rispetto delle norme anti-pandemia, si sono dati appuntamento, sabato scorso, alla sede di via Robino per la “Giornata del donatore” che quest’anno metteva insieme le edizioni 62 e 63.

Tante le medaglie “pesanti” a indicare le tante donazioni effettuate e la forza di un gruppo che riesce sempre a rinnovarsi. Due i momenti toccanti: il ricordo del consigliere Carlo Colla e la consegna, oltre la terza medaglia d’oro, di una targa in memoria di Sabrina Bianco scomparsa prematuramente ad inizio anno. Tanti applausi raccolti dalla coppia Beppe Cirio e Rita Morando, marito e moglie, che hanno ritirato insieme la quarta medaglia d’oro con 215 donazioni in due: 125 Beppe, 100 Rita.

Gli altri premiati: 4° medaglia d’oro a Berra Angelo, Cirio Giuseppe, Gambino Alessandro e Morando Rita Teresa. 3° medaglia d’oro a Bianco Sabrina, Ghignone Lorenzo, Grasso Tiziana, Ivaldi Paola. 2° medaglia d’oro a Bottero Gabriele, Gangitano Filippo, Giovine Sergio, Lucchetta Manuela e Onesti Mara. 1° medaglia d’oro a Bona Andrea, Cerutti Enrico, Dorlatti Eugenia, Ferrero Franco, Gritti Andrea, Luchetta Silvia, Petronio Savio Giovanni e Poglio Andrea.

Prima della consegna delle varie benemerenza sono state presentate le cinque bilance pesa-sacche che sono state acquistate grazie al contributo delle aziende Arol Spa, Eurostar srl, il Santuario dei Caffi e dalle famiglie Giovanni Bocchino e Giuseppe Faccio che andranno a completare le necessità della sala prelievi.

Nella foto: la sede Fidas canellese.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail