A Canelli cancellata la Festa del volontariato
Attualità
Pandemia

Già trentasei contagiati a Canelli, di cui due ricoverati in ospedale

Il sindaco Lanzavecchia invita a non drammatizzare, ma torna a parlare dell’importanza del vaccino

Sono una quarantina i bambini in quarantena dopo che sei di loro, ed un’insegnante, sono stati riscontrati positivi al Covid 19 all’asilo “Cristo Re”. Sette i piccoli a casa alla sede staccata di San Marzano Oliveto. L’Asl, dopo gli accertamenti, ha provveduto alla chiusura delle strutture sino al 24 settembre.

Il sindaco Paolo Lanzavecchia conferma che “i contagiati, in città, cono trentasei, di cui due ricoverati in ospedale”. Si tratterebbe, secondo le autorità, “di contagi avvenuti dopo una vacanza trascorsa all’estero, magari in Paesi dove la campagna vaccinale non è ancora così capillare”.

Il sindaco ribadisce che “non è il caso di drammatizzare né di far serpeggiare la paura, ma questi numeri a pochi giorni dalla chiusura del periodo vacanziero e non ancora in autunno devono farci riflettere sui comportamenti da mettere in atto”. Paolo Lanzavecchia dice di “non avere sufficienti notizie sei i contagiati siano o meno vaccinati, ma guardando i numeri posso immaginare che la maggior parte non avessero ancora effettuato la vaccinazione. So di casi, pochissimi, di positività da parte di vaccinati che hanno sì contratto il virus, anche in età non più giovane, ma con effetti quasi molto lievi. Il mio invito, quindi, è di vaccinarsi e di osservare le semplice regole del distanziamento, indossare la mascherina ed evitare assembramenti”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo