La Nuova Provincia > Attualità > I trasporti eccezionali non passano in centro in città, vanno in autostrada
Attualità Asti -

I trasporti eccezionali non passano in centro in città, vanno in autostrada

Questo è quanto è emerso da un incontro tenuto nei giorni scorsi in Comune tra il Sindaco Maurizio Rasero, l’assessore alle Infrastrutture Stefania Morra, il comandante dei Vigili Riccardo Saracco e l’ing. Paolo Platania, Dirigente della Viabilità della Provincia di Alessandria

In autostrada i trasporti eccezionali

I veicoli di dimensioni e peso eccezionali non transiteranno più in centro città, ma utilizzeranno il tratto autostradale Asti Est – Asti Ovest. Questo è quanto è emerso da un incontro tenuto nei giorni scorsi in Comune tra il Sindaco Maurizio Rasero, l’assessore alle Infrastrutture Stefania Morra, il comandante dei Vigili Riccardo Saracco e l’ing. Paolo Platania, Dirigente della Viabilità della Provincia di Alessandria.

Ridurre il traffico quotidiano di veicoli

L’incontro è stato organizzato per trovare una soluzione volta alla diminuzione del transito quotidiano di veicoli che attraversano la città in condizioni di eccezionalità e in particolare per porre fine al ripetitivo passaggio sulle strade cittadine di trasporti di coils e laminati grezzi, annoso problema che coinvolge tutta la regione.

Tra Asti Est e Asti Ovest

In tale occasione si è potuto verificare che per evitare un eccessivo impatto di questi veicoli eccezionali sulle strade e su tutte le infrastrutture che incontrano lungo il loro percorso, causandone l’usura, questi mezzi possono passare nel tratto autostradale Asti Est – Asti Ovest.

Avviare il catasto stradale

Durante l’incontro è stata anche sollevata una questione da un po’ di tempo accantonata: è necessario intraprendere nuovamente il dialogo tra Regione Piemonte e province per avviare il catasto stradale unificato e le autorizzazioni a livello informatico in modo da avere un sistema di autorizzazione unico per tutta la Regione e una valutazione di più rapida comprensione da parte degli operatori del settore. A tal proposito il Sindaco ha scritto all’assessore regionale Gabusi richiedendo l’istituzione di tavoli ad hoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente