La Nuova Provincia > Attualità > Mercatini di Natale: Asti cambia location e format
AttualitàAsti -

Mercatini di Natale: Asti cambia location e format

Fino al 24 dicembre i Mercatini di Natale resteranno aperti nella nuova sede lungo via Cavour

Ad Asti i Mercatini fino al 24 dicembre

Sono 25 gli espositori, distribuiti su 30 stand, che animeranno i Mercatini di Natale in via Cavour. Commercianti, aziende specializzate nel biologico e hobbisti occuperanno, fino al 24 dicembre, buona parte della via con i loro banchi ricchi di prodotti e articoli natalizi, ma nel frattempo accenderanno una luce su una zona del centro da sempre emarginata rispetto agli eventi che si svolgono in città. E’ stata l’amministrazione Rasero, in particolare il vice sindaco Marcello Coppo con delega al commercio, a voler sperimentare un format nuovo togliendo i mercatini dai portici di piazza Alfieri pensando, però, ad una regia unica che uniformasse il brand per renderlo più bello e di richiamo per le famiglie.

Il nuovo format

«Il Comune ha predisposto il bando per la gestione dei Mercatini di Natale – spiega Coppo – e a vincerlo, presentando il preventivo più basso, a dimostrazione che non c’è la volontà di guadagnarci sopra, è stata l’Ascom. Gli stand saranno distribuiti paralleli al marciapiede, ma resteranno aperte via Emanuele Filiberto e via Brofferio così da garantire il passaggio dei veicoli con possibilità di raggiungere piazza Statuto. Nel bando abbiamo chiesto che si allestissero banchi da 3 metri per 3, illuminati, dotati di filo-diffusione e di vigilanza notturna per dare maggiore sicurezza». Il sindaco Maurizio Rasero ha spiegato ciò che l’amministrazione sta facendo per aiutare i piccoli commercianti del centro «che non sono più minacciati dalla grande distribuzione, ma dal commercio on line».

Due ore di parcheggio gratuito

Per tentare di contrastare questo fenomeno, l’amministrazione ha deciso di lasciare i parcheggi a corona gratuiti per un massimo di 2 ore: «Una decisione che sta ottenendo un ottimo riscontro tra i commercianti nonostante l’iniziativa fosse stata criticata sul web, questa estate, dai soliti leoni da tastiera». «I Mercatini di Natale in via Cavour rappresentano anche un esperimento – continua il vice sindaco Coppo – magari nell’eventualità di allestire in futuro un mercato in centro».

L’impegno della Confcommercio

Al di là dei Mercatini di Natale, che saranno aperti tutti i giorni fino alla vigilia, l’Ascom ha deciso di riproporre, come in passato, il progetto “Sorriso e Cortesia” coinvolgendo le attività commerciali del centro. «Grazie alla collaborazione con il Consorzio dell’Asti Spumante e di quello della Barbera – spiega il direttore di Confcommercio Claudio Bruno – distribuiremo 3.000 bottiglie da esporre in vetrina insieme ad una locandina a firma di Antonio Guarene. Il messaggio che vogliamo lanciare è quello di valorizzare i nostri prodotti invitando a bere i nostri vini e brindare con il nostro spumante».

Confcommercio è da tempo in prima linea per promuovere le piccole attività commerciali e i negozi di vicinato, ma anche per rilanciare le aree del centro storico che nel corso degli anni, a causa della crisi e dell’aumento esponenziale dello shopping on line, si sono impoverite dopo numerose chiusure. «Lo si fa anche con i Mercatini di Natale in via Cavour – conclude Bruno – che per noi rappresentano un investimento con l’obiettivo di riportare più astigiani a fare la famosa “vasca” dei negozi in centro, ma non solo in corso Alfieri».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente