ospedale nizza
Attualità
Perplessità

Nizza: dalla CGIL arrivano dubbi sulla riapertura del PPI

Quagliotti (Cgil): “Il primo intervento è un servizio importante per la città e per tutti i paesi limitrofi”

Perplessità in merito a quella che sarebbe l’imminente riapertura del Punto di Primo Intervento al presidio Santo Spirito (non abbiamo ricevuto, al riguardo, comunicazioni ufficiali dell’ASL) da parte di Luca Quagliotti, segretario generale CGIL di Asti:

«Veniamo a conoscenza dell’intenzione dal 9 settembre seguendo l’orario 8-16. Il Primo intervento è un servizio importante per la Città di Nizza Monferrato e per tutti i paesi limitrofi ma lo è solo se si agisce in piena sicurezza e, ad oggi, così non è. Allo stato attuale, non ci risulta ad esempio che sia prevista la presenza di medici dedicati alle necessità di chi si rivolgerà al punto di primo soccorso nicese, né che il presidio sia stato dotato delle necessarie strutture diagnostiche: a disposizione degli eventuali utenti del Primo Intervento dovrebbe essere garantita la sola radiologia. L’apertura, inoltre, potrebbe essere solo temporanea e collegata all’andamento della curva epidemica (…). Potrebbe anche chiudere, per ipotesi, il 5 ottobre».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail