La Nuova Provincia > Attualità > Nizza Monferrato: il sindaco Nosenzo scrive una lettera alla Regione
Attualità Asti Nizza Monferrato -

Nizza Monferrato: il sindaco Nosenzo scrive una lettera alla Regione

Nosenzo: Questa ci è sembrata l’occasione giusta per sottolineare come il nostro territorio abbia un’esigenza sanitaria particolarmente marcata

Lettera del sindaco di Nizza alla Regione

Il primo cittadino nicese Simone Nosenzo ha inviato, giovedì, una lettera alle autorità sanitarie regionali. Così ne anticipa le motivazioni: «Ho appreso che, alla guida del gruppo di esperti che affiancherà la Giunta regionale nella gestione della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, è stato nominato il professor Ferruccio Fazio, già Ministro della Salute. Poiché quest’ultimo ha rimarcato l’importanza di rafforzare la rete di assistenza territoriale, in un percorso condiviso con tutti gli interlocutori del comparto, ci è sembrata l’occasione giusta per sottolineare come il nostro territorio abbia un’esigenza sanitaria particolarmente marcata».

Il riferimento al presidio sanitario della Valle Belbo

Riferimento è ovviamente il costruendo presidio “Valle Belbo”, al momento – in assenza di altre comunicazioni ufficiali – un cantiere fermo da alcuni anni in regione Boidi, lungo la provinciale che conduce a Calamandrana e Canelli. Ma, in parallelo, anche al Punto di Primo Intervento dell’ex ospedale Santo Spirito, il cui servizio è stato sospeso nei primi giorni dell’emergenza COVID-19.

La politica deve rivedere alcune cose

Prosegue Nosenzo: «Oggi, alla luce di tutte le criticità emerse in questo periodo, mi pare evidente che la politica debba rivedere quanto fatto in passato, ridisegnando al rialzo le scelte sanitarie. Il presidio “Valle Belbo” è una realtà al momento incompiuta, ma che può diventare in breve una risorsa utilizzabile, di rilevanza anche regionale».

Fulvio Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente