Senza perdere la tenerezza
Attualità
Cartellone

Oggi il primo appuntamento della rassegna “Senza perdere la tenerezza”

Promossa da Acli, Diocesi, rete Welcoming Asti e Noix de Kola, proseguirà fino al 10 luglio. L’incontro sarà preceduto dal presidio in ricordo di Moussa Balde

Si intitola “Senza perdere la tenerezza – La cura della città per una città che cura” la rassegna che prende il via stasera, organizzata dalle Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiani), dalla Pastorale sociale del lavoro diocesana, dalle associazioni che fanno parte della rete Welcoming Asti e da Noix de Kola.
In programma fino al 10 luglio, comprende oltre dieci appuntamenti tra conferenze, proiezioni, cene, mercatini e musica, prevalentemente presso il Foyer della famiglie, circolo Acli di via Milliavacca 5.
«E’ una rassegna che proponiamo ogni anno – spiega Daniela Grassi (Acli) – in restituzione alla cittadinanza del cinque per mille che ci viene assegnato. Diversi i temi che sono stati affrontati in questi anni, dall’agricoltura etica all’ecologia. Quest’anno l’argomento scelto fa riferimento al titolo di un libro su Ernesto Che Guevara ma, soprattutto, ad un concetto che è stato più volte sottolineato ed espresso, negli ultimi anni, da Papa Francesco, in particolare nelle encicliche “Laudato sì” e “Fratelli tutti”. Uno spunto per parlare della realtà locale in “due direzioni”: come noi possiamo prenderci cura della città e come la città si prende cura di noi, un fatto che può migliorare o peggiorare la qualità di vita”.
Il primo incontro si terrà stasera alle 18.30 nel cortile del Foyer. Relatori don Luca Solaro e Domenico Massano che terranno l’incontro dal titolo “Da Papa Francesco ai nuovi paradigmi sociali del mondo dopo la pandemia”.

Il presidio in piazza San Secondo

L’incontro sarà preceduto, dalle 17 alle 18 in piazza San Secondo, dal presidio promosso dalla rete Welcoming Asti. L’obiettivo è ricordare Moussa Balde, migrante della Guinea suicida ai primi di giugno al Cpr (Centro di permanenza per il rimpatrio) di Torino. Le associazioni, sottolineando «le criticità che caratterizzano questi Centri», chiedono ai leader dell’Unione europea di ripensare radicalmente l’approccio alla migrazione.

Gli altri appuntamenti

Il programma successivo è in fase di definizione, ma sono confermati gli appuntamenti della prossima settimana. Giovedì 24 giugno, alle 18.30 al Foyer delle famiglie, l’incontro dal titolo “Verso la settimana dei cattolici italiani – Il Pianeta che respiriamo: Ambiente, lavoro e futuro”. Relatori don Flavio Luciano, direttore dell’Ufficio regionale della Pastorale sociale e del lavoro, e Francesco Scalfari, alla guida della Pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Asti.
Il giorno successivo, venerdì 25 giugno alle 18.30, la conferenza intitolata “Curare (spesso), guarire (qualche volta), consolare (sempre) – Le suggestioni dell’enciclica ‘Fratelli tutti’ per una nuova economia e verso nuovi paradigmi sociali”. Interverranno don Luigi Berzano, sociologo, e Gianpiero Poncino, esperto d’impresa.
L’ingresso è libero. Per informazioni sui successivi appuntamenti seguire la pagina Facebook Acli Piemonte.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo