castigliano
Attualità
Galleria 
Lavori pubblici

Provincia di Asti: tanti cantieri per avere scuole più sicure

Sono tanti gli interventi che l’Ente ha finanziato negli istituti superiori e nei licei in vista dell’inizio del nuovo anno: ecco i progetti realizzati e in programma

Durante l’estate l’Ente provinciale, guidato dal presidente Paolo Lanfranco, ha portato avanti una serie di cantieri negli edifici scolastici di sua proprietà per incrementare la sicurezza dei plessi, migliorare la fruibilità degli spazi e rendere ancora più sicura la frequentazione delle classi da parte degli studenti.

Sono attualmente in fase d’esecuzione i lavori di adeguamento sismico dell’Istituto Castigliano dove, lungo la facciata di via Hope, è già possibile intravedere l’aspetto che avrà l’edificio alla fine dei lavori. «Dal momento che i lavori di ristrutturazione dell’immobile proseguiranno durante l’anno scolastico, per sopperire alle difficoltà della scuola, la Provincia ha affittato le ex aule delle scuole medie dell’Istituto “Salesiani Don Bosco” di corso Dante, adeguandole alle esigenze delle scuole superiori – fanno sapere dall’Ente di piazza Alfieri – Si tratta di un contratto di lunga durata che mette a disposizione della scuola sei aule con annessi servizi e locali per professori e collaboratori scolastici. Le aule saranno successivamente rese disponibili alle esigenze di altri istituti superiori anch’essi interessati da interventi di adeguamento simico ed energetico, fra i quali il Liceo Scientifico “F. Vercelli”, assegnatario di un finanziamento di circa sette milioni di euro».

Ma ci sono altri cantieri in programma. Lavori di adeguamento sismico sono in fase di avvio nella succursale dell’Istituto “Giovanni Penna” di San Damiano. In questo caso, grazie alla collaborazione con il Comune, sono state ricavate delle nuove aule per far fronte alla didattica dell’anno scolastico appena iniziato. L’amministrazione comunale ha inoltre messo a disposizione il Foro Boario per l’utilizzo della sala e dei laboratori di cucina.

Stanno invece per concludersi i lavori di adeguamento sismico della palestra dell’istituto “Artom”, l’installazione dell’ascensore al Liceo Classico “Alfieri”, nonché la sostituzione degli infissi e rifacimento bagni all’Istituto d’istruzione superiore “Nicola Pellati” di Nizza.

Dalla Provincia fanno anche sapere che sono ai blocchi di partenza i lavori di adeguamento del campo di gioco e degli spogliatoi della palestra dell’Istituto “Giobert” e l’ampliamento dell’istituto “Andriano” di Castelnuovo Don Bosco, succursale distaccata del Castigliano.

«Nonostante l’esiguo contingente della struttura tecnica – commenta soddisfatto il presidente della Provincia Paolo Lanfranco – stiamo riuscendo a far fronte a tutti gli impegni, sia di manutenzione giornaliera, la cui importanza non va per nulla tralasciata, sia di miglioramento della sicurezza ed efficienza energetica degli edifici scolastici. Inoltre, con i fondi del Recovery Fund, è in fase di progettazione la riconversione del complesso immobiliare “Area SIS Cavallino Rosso” in corso Palestro che consentirà di avere, in tempi relativamente contenuti, una nuova struttura sportiva, oltre a aule e laboratori da destinare alle scuole superiori di Asti. La Provincia di Asti, con la propria attività istituzionale contribuisce alla crescita ed al rilancio del proprio territorio, sia in termini di erogazione di servizi sia di “volano” per l’economia locale».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo