index
Attualità

Ricordare le vittime innocenti di mafia da casa, con un selfie

Un modo per non lasciar passare nell’indifferenza la giornata della memoria e dell’impegno che quest’anno cade in piena emergenza coronavirus

L’invito di Libera e della Bottega Rava e Fava

L’emergenza coronavirus non deve cancellare la memoria e il sacrificio di tutte le vittime innocenti delle mafie. Così, Libera, in previsione della Giornata della memorie e dell’impegno che si celebra il 21 marzo, si è “inventata” una modalità che consente la partecipazione a tutti pur restando rigorosamente a casa.

A rilanciare questo invito, per Asti e provincia, è anche la Bottega della Rava e della Fava. Come fare? E’ molto semplice ed è spiegato in 5 passi.

Ogni cittadino è invitato a scrivere su un foglia A4 il nome della vittima che vuole ricordare, poi è chiamato a raccogliere o realizzare un fiore con la carta o anche solo disegnato sul foglio. A quel punto, con foglio e fiori è pregato di farsi un selfie o farsi scattare una foto e impostare la foto come immagine profilo su Facebook aggiungendo la cornice simbolo della Giornata della memoria e dell’impegno.

L’elenco delle vittime innocenti si trova su vivi.libera.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo