costigliole d'asti io c'ero
Attualità
Testimonianze

Ricordi ed emozioni alla presentazione del libro “Io c’ero” a Costigliole

Un numeroso pubblico ieri in sala consiliare ad ascoltare i testimoni delle “storie dal fascismo alla Liberazione”

Due ore intense tra emozione e commozione venerdì scorso a Costigliole all’insegna del ricordo di chi scelse la lotta partigiana nell’obiettivo della Liberazione. Nella sala consiliare del municipio, alla presenza del sindaco Enrico Cavallero e del Presidente della Provincia Paolo Lanfranco, con moderatore Filippo Romagnolo, presidente dell’associazione Costigliole Cultura, è stato presentato il libro “Io c’ero” di Laura Nosenzo e Loredana Dova.

Alessandro Beccaris, l’ex sindaco Giovanni Borriero, Nena e Laura Pescarmona ed Enza Prunotto, figli di partigiani costigliolesi, hanno proposto al pubblico, che ha partecipato numeroso, quattro delle 51 storie “dal fascismo alla Liberazione” del volume, coeditato dalla Provincia con Araba Fenice per ricordare il 25esimo anniversario del conferimento all’Ente della Medaglia d’Oro al valor militare per i valori della Resistenza. Ha suscitato emozione anche la videointervista realizzata dal sindaco Cavallero a Luigi Ferro, deportato in Germania e cittadino onorario di Costigliole, pochi mesi prima della sua morte, avvenuta nello scorso mese di maggio.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail