"Sentenza vergognosa", Cota ricorre al Consiglio di Stato
Attualità

"Sentenza vergognosa", Cota ricorre al Consiglio di Stato

Durante l’ultima seduta della Giunta regionale il presidente Roberto Cota ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar che ha annullato l’esito delle elezioni regionali

Durante l’ultima seduta della Giunta regionale il presidente Roberto Cota ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar che ha annullato l’esito delle elezioni regionali del 2010. Cota ha deciso di conferire l’incarico di presentare ricorso, con eventuale sospensiva, all’avvocato Angelo Clarizia.

«Faremo ricorso al Consiglio di Stato per avere giustizia vera – aveva detto poche ore dopo il pronunciamento del TAR – La sentenza è una vergogna perché colpisce il voto liberamente espresso dai piemontesi. Continuerò a fare il presidente e a lavorare nell’interesse dei cittadini. Si vuole gettare il Piemonte nel caos, ma io questo non lo accetto».

Cota, durante la conferenza stampa sul dopo sentenza, ha quindi detto di «essere stato oggetto di una persecuzione senza pari fin dal primo giorno. Evidentemente – ha sottolineato – abbiamo toccato troppi interessi, evidentemente abbiamo dato fastidio».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale