La Nuova Provincia > Attualità > Si è chiuso il rapporto tra Pusceddu e la Torretta
Attualità, PalioAsti -

Si è chiuso il rapporto tra Pusceddu e la Torretta

Dopo aver indossato per tre anni consecutivi (sei in totale, mettendo in conto anche le precedenti esperienze) il giubbetto della Torretta, "Bighino" diventerà ora uno degli obiettivi più ambìti per i Comitati ancora alla ricerca di una monta di sicura affidabilità in vista dell’edizione 2019.

Le strade si separano

Nel 2019 Valter Pusceddu non sarà più il fantino del Borgo Torretta. Si è infatti chiuso il rapporto tra “Bighino” e il Comitato biancorossoblu, guidato dal confermato Rettore Giovanni Spandonaro. Dopo aver indossato per tre anni consecutivi (sei in totale, mettendo in conto anche le precedenti esperienze) il giubbetto della Torretta, Pusceddu diventerà ora uno degli obiettivi più ambìti per i Comitati ancora alla ricerca di una monta di sicura affidabilità in vista dell’edizione 2019.
«Nulla di traumatico – ha dichiarato il fantino – ci siamo lasciati da buoni amici. E d’altronde non poteva essere diversamente. Avrei tanto voluto regalare un Drappo ai biancorossoblu, ma tutta una serie di circostanze me l’ha impedito. Peccato.»

Nuovi contatti

Hai già avuto contatti con qualche dirigenza astigiana in ottica 2019?
«Sapevo dell’interessamento di un paio di Rioni cittadini, ma, non avendo ancora risolto il mio rapporto con la Torretta, non avevo avuto contatti diretti con alcuna dirigenza. Ora posso iniziare a muovermi, valutando le proposte che arriveranno. Le mie mire sono ambiziose. Dove mi accaserò punterò a disputare un Palio da protagonista.»

Scuderia ben fornita

A questo proposito ti domando: come sei messo in scuderia? Disponi di soggetti interessanti ed indicati per correre su una pista tecnica quale quella di Asti?
«Proprio di recente ho fatto acquisti di rilievo e al momento dispongo in totale di ben otto mezzosangue. Uragano Rosso, cavallo che ho già portato ad Asti dove ha suscitato ottimi apprezzamenti, e Sultano da Clodia, un baio che farà 5 anni nel 2019 e che viaggia forte davvero. E’ arrivato secondo a Follonica la scorsa settimana e nel 2018 ha vinto a Firenze il Premio Vidoc III.»
Valter snocciola un altro paio di nomi interessanti.
«Shamera, femmina dal mantello baio, otto anni nel 2019, che in provincia ha già fatto benissimo, e Zentile, altro baio che sta per compiere quattro anni e di recente a Villacidro, Sassari e Chilivani ha fatto sfracelli.»
Insomma, il Comitato che deciderà di ingaggiare Pusceddu relativamente al cavallo avrà soltanto l’imbarazzo della scelta.

Massimo Elia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *