Entro il 13 novembre le richiesteper il parziale rimborso della Tari
Attualità

Entro il 13 novembre le richieste
per il parziale rimborso della Tari

C'è tempo fino al 13 novembre per depositare in Comune la richiesta di contributo per il parziale rimborso della TARI (anno 2015) e per quello sul servizio idrico (consumi di acqua potabile anno

C'è tempo fino al 13 novembre per depositare in Comune la richiesta di contributo per il parziale rimborso della TARI (anno 2015) e per quello sul servizio idrico (consumi di acqua potabile anno 2015 o esercizio 2014-2015). L'assessorato ai servizi sociali ha infatti predisposto le procedure per la richiesta dei contributi, opportunità rivolta ai soggetti che rientrano nei parametri indicati. «Si tratta di un beneficio che può essere erogato per la casa di residenza – spiegano dal Comune – ed è riservato a cittadini che abbiano compiuto i 65 anni con ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore ad 7.488,16 euro». Presentando la richiesta di rimborso TARI è possibile anche chiedere il contributo per il pagamento del servizio idrico.

«Il beneficio può essere erogato – precisano ancora dall'Ente – per la casa di residenza ai residenti nel Comune di Asti, in regola con il permesso di soggiorno se stranieri, con ISEE non superiore al medesimo importo di 7.488,16 euro previsto per il contributo TARI». I modelli di domanda possono essere ritirati all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) – piazza San Secondo 1 (tel. 0141/399399 – orario dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 il martedì e giovedì anche dalle 15,30 alle 17,30); allo Sportello del Segretariato Sociale – via De Amicis, 6 – (tel. 0141/399490 – orario lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9 alle 12 e giovedì dalle 15,30 alle 17); oppure scaricati sul sito internet del Comune www.comune.asti.it.

Le domande devono essere consegnate allo Sportello Sociale – Via De Amicis, 6 nei seguenti orari: lunedì ? mercoledi – venerdì dalle 9 alle 12 oppure giovedì dalle 15,30 alle 17. Le stesse devono essere corredate da attestazione ISEE che, qualora non ancora in possesso delle persone interessate, può essere richiesta ai CAF.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale