Una corsa in rosa per aiutare Lilt, Aism e Aisla
Attualità

Una corsa in rosa per aiutare Lilt, Aism e Aisla

Erano appena passate le 9 del mattino di domenica scorsa, quando incominciavano ad arrivare in piazza San Secondo le prime partecipanti alla 1a. Camminata "Asti in Rosa", gara non

Erano appena passate le 9 del mattino di domenica scorsa, quando incominciavano ad arrivare in piazza San Secondo le prime partecipanti alla 1a. Camminata "Asti in Rosa", gara non competitiva, organizzata dal Coni Regionale in collaborazione con alcune realtà sportive cittadine. Percorso suggestivo nel centro storico: piazza Statuto, via Quintino Sella, piazza Cagni, via Isnardi, via Varrone, via San Giuseppe, via Berruti, piazza Cattedrale, via Caracciolo, via Carducci, via Rossi, corso Alfieri, via Della Valle, piazza Medici, via Cesare Battisti, corso Alfieri, via Gobetti e arrivo sotto il gonfiabile di piazza San Secondo.

Ultime frenetiche iscrizioni al gazebo della Lilt, con Ivo Anselmo che tra un brano musicale e l'altro dava voce all'ideatrice dell'evento Lavinia Saracco, delegata Coni Point di Asti. Presenti il vice sindaco Davide Arri e il sindaco Fabrizio Brignolo, che ha dato il via al lungo biscione colorato formato da 370 partecipanti, tutte donne, qualcuna con bambino e altre con il cane. Nelle primissime posizioni le tre testimonial: Francesca Massobrio, Alice Franco e Nicole Campaner, campionesse di fama internazionale. Tutte sorridenti, le donne partivano contente di rappresentare in modo visibile e concreto l'impegno di sostenere con forza e determinazione la solidarietà e la vicinanza a chi sta lottando e vive una situazione di disagio e di dolore.

Dopo l'arrivo catturiamo alcuni flash. Lavinia Saracco: "Grazie a tutti per questa magnifica giornata. Il Coni non è solo agonismo. Ma è anche gareggiare per stare bene". Le testimonial: "Siamo entusiaste di vedere tante donne a questa manifestazione. Sarebbe ancora meglio avere un gruppetto vestito di rosa, allungare il percorso e far competere anche delle agoniste, per rendere più elettrizzante la manifestazione". La festa prosegue con danze, balli e premiazioni. Il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto a Lilt, Aism e Aisla.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo