Tamponi
Attualità
Emergenza sanitaria

Una trentina di positivi tra la comunità rom di Asti: oggi tamponi al campo

Il focolaio è stato identificato nei giorni scorsi ed è scattata la quarantena per diversi abitanti di via Guerra

Oggi, ad Asti, l’Asl eseguirà i tamponi a tutti i residenti nel campo rom di via Guerra. Un intervento straordinario dettato dalla necessità di verificare la presenza di eventuali positivi.

Pochi giorni fa, infatti, è stato identificato un focolaio di Covid-19 tra diversi rom che abitano nei pressi del campo e il sindaco Maurizio Rasero ha subito disposto la quarantena per i positivi e per i loro contatti.

L’Asl AT conferma che, ad oggi, i nomadi trovati positivi al virus sono 29 (27 in un’area delimitata e fuori dal perimetro del campo e altri 2 in un secondo nucleo abitativo).

Solo 3 rom sarebbero ricoverati in ospedale, mentre per tutti gli altri positivi, riconducibili al focolaio in corso, è iniziato il monitoraggio da parte delle istituzioni locali: Prefettura, Questura, Comune e Asl.

«L’ordinanza di quarantena per il focolaio l’ho emessa venerdì – spiega il sindaco di Asti – ma tengo a precisare che stiamo seguendo l’evolversi del caso con la dovuta attenzione». Con l’ordinanza di quarantena è stato intimato ai positivi e ai loro contatti diretti di non uscire, rispettare il protocollo antiCovid e di non tentare di raggiungere autonomamente l’ospedale per eventuali visite.

I tamponi che si effettueranno tra i rom serviranno a stabilire se i soggetti positivi, che potrebbero aver avuto stretti contatti con il resto della popolazione del campo, abbiano portato il virus tra le altre famiglie o se il focolaio sia rimasto confinato solo tra una parte dei residenti.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail