VIDEO: Maramao, l'azienda dei profughi contadini
Attualità

VIDEO: Maramao, l'azienda dei profughi contadini

«Maramao», un nome che riporta subito alla simpatica canzone e che indica «lo straniero, il forestiero». Un nome che da qualche tempo a Calamandrana, alle porte di Canelli, lo si associa a

«Maramao», un nome che riporta subito alla simpatica canzone e che indica «lo straniero, il forestiero». Un nome che da qualche tempo a Calamandrana, alle porte di Canelli, lo si associa a qualcosa di più: un’azienda agricola, in cui lavorano sei ragazzi provenienti dall’Africa. Profughi e richiedenti asilo che nell’attesa di ottenere un permesso di soggiorno imparano un mestiere: quello dell’agricoltura biologica. Il videoservizio di Lucia Pignari.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo