BMP Europe
Attualità
Espansione

Villanova d’Asti, cresce la BMP Europe: approvata la minivariante

L’azienda ha richiesto all’amministrazione comunale la possibilità di allargare lo stabilimento aggiungendo ulteriori 3000 metri quadrati sui 22 mila già presenti

Via libera all’espansione dell’insediamento produttivo della BMP Europe, l’azienda che produce porte e sistemi di chiusura rapidi industriali insediatasi a Villanova d’Asti circa due anni fa in strada della Freisa. L’azienda aveva richiesto all’amministrazione comunale la possibilità di allargare lo stabilimento aggiungendo ulteriori 3000 metri quadrati sui 22 mila già presenti. Per raggiungere l’obiettivo aveva rilevato un terreno confinante e dopo la conclusione dell’acquisto aveva concordato con l’amministrazione la disponibilità a sostenere le spese della variante del piano regolatore e dell’iter burocratico necessario a portarla a termine. La progettazione e la redazione della variante è stata quindi curata interamente dai tecnici scelti dall’azienda.

L’applicazione di questo tipo di variante è prevista dall’articolo 17 bis del piano generale dedicato alla modifica applicabile a piccole aree specifiche del territorio comunale ed è la prima volta che viene applicata a Villanova d’Asti. L’iter si è concluso positivamente, dopo i vari passaggi in conferenza dei servizi e la ratifica degli organi tecnici, in Consiglio Comunale con l’approvazione avvenuta nella riunione del 28 ottobre.

«E’ una buona notizia per Villanova – dice il sindaco Christian Giordano – un’azienda arrivata da poco tempo nel nostro territorio che cresce e si assume gli oneri dell’espansione. Abbiamo trovato la massima disponibilità da parte della BMP Europe a rispondere agli impegni che riguardassero anche gli aspetti della riduzione dell’impatto ambientale per cui l’approvazione della mini variante non ha trovato ostacoli in Consiglio comunale. Non ho ancora sentito l’azienda, ma non posso che esprimere la mia soddisfazione per la conclusione positiva del procedimento che darà ulteriore impulso alle attività produttive presenti nel nostro Comune».

Prosegue intanto il percorso della variante generale del piano regolatore di Villanova d’Asti che arriverà il 2 dicembre al vaglio del secondo ciclo della conferenza dei servizi. Durante il primo ciclo erano state proposte alcune modifiche che sono poi state messe a disposizione della consultazione dei cittadini e dei soggetti portatori di interessi. Accolte alcune delle osservazioni pervenute, si passa ora al parere degli organi tecnici. Entro l’inizio del prossimo anno la variante licenziata da questa ulteriore verifica sarà nuovamente posta in consultazione pubblica.

«Contiamo di arrivare alla ratifica definitiva entro il marzo 2022 – spiega Christian Giordano – così da non lasciare il procedimento pendente per la nuova amministrazione che si insedierà dopo le prossime consultazioni elettorali. Un impegno che ci siamo assunti con la cittadinanza e che merita di arrivare al punto finale».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail