La Nuova Provincia > Cronaca > 2012 in foto
Luglio, emozioni con lo sport e gli esami
Cronaca Asti -

2012 in foto
Luglio, emozioni con lo sport e gli esami

Un luglio caldo, soprattutto nel mondo dello sport. Regine tricolori, passaggi di proprietà, match indimenticabili di tamburello e un pizzico di amarezza per la fine ingloriosa della nazionale

Un luglio caldo, soprattutto nel mondo dello sport. Regine tricolori, passaggi di proprietà, match indimenticabili di tamburello e un pizzico di amarezza per la fine ingloriosa della nazionale italiana di calcio, sconfitta sonoramente nell’ultimo atto di un Campionato Europeo vissuto da assoluta protagonista. Giovedì 5 è stato il giorno del passaggio nell’Astigiano della carovana in rosa del Giro d’Italia femminile, che ha concluso la tappa a Castagnole Lanze, martedì 10 invece abbiamo celebrato le “lady di ferro” del nostro sport. Alice Franco trionfa nella 25 chilometri tricolore in acque libere, Rossella Giordano si dimostra una straordinaria atleta agguantando una medaglia di bronzo nella marcia agli Italiani alla soglia dei quarant’anni. Chapeau. Il Callianetto continua a fare la storia, vincendo in scioltezza la Coppa Europa di tamburello, nel muro invece Grazzano e Moncalvo si rincorrono nella finale per l’assegnazione dello scudetto e arrivano alla “bella”.

Nel nuoto non brilla solo la “meravigliosa” Alice, Federico Brumana infatti è bronzo Europeo a squadre. Grosse novità per il calcio: mentre il Canelli si autoretrocede e la Nicese riparte della Seconda Categoria, assistiamo a un cambio epocale. Una cordata con a capo Pier Paolo Gherone rileva l’Asti dalla storia triade composta dal presidente Gianmaria Piacenza, da Remo Turello e Piero Chiesa. Il mercato intanto fa registrare gli acquisti boom di Garcias, Marquinho, Kiko, Vampeta e Fortino da parte di un Asti C5 sempre più ambizioso. Il 6 luglio l’interesse è concentrato sulla chiusura della pista di motocross di Valmanera dopo il ricorso del WWF, una decisione che porterà a strascichi e polemiche infinite.

Il 10 luglio la cronaca approfondisce il tema delle molteplici rapine avvenute nell’Astigiano, viene anche presentato il programma del neo presidente della Confapi Asti Andrea Cirio. A metà mese a fare notizia purtroppo è lo schianto al Casello di Trofarello di un’ambulanza per infarto dell’autista. Vento di crisi in casa Tubosider, con 55 posti di lavoro a rischio, difficoltà anche a livello di budget per le scuole, insomma la contingenza economica è evidente. Buone notizie per le Case della Salute di Villafranca e San Damiano, che grazie ai soldi della Regione verranno finite, abbandonate invece quelle di Villanova e Calliano. Luglio è il mese di “Azzano in fiamme”, di Ale& Franz, comici speciali nella nostra città, dell’Estate ragazzi e della maturità: sudore e fatica sui banchi di scuola, alla ricerca del tanto agognato 100, traguardo raggiunto da alcuni genietti pronti a spiccare il volo verso la vita universitaria. La notte prima degli esami, parafrasando Venditti, in fondo non si scorda mai.

Articolo precedente
Articolo precedente