vandalo 77 anni
Cronaca
Carabinieri

Anziano astigiano imbratta di vernice la villa storica dell’agente che lo ha multato

Denunciato dai carabinieri di Vercelli. Ha 77 anni

In un mese i carabinieri del Reparto Operativo di Vercelli hanno trovato il vandalo che la notte del 19 maggio scorso aveva imbrattato la facciata di una villa storica di Tronzano, nel Vercellese.

A chiamarli era stato il proprietario che si era rivolto in prima istanza ai militari della stazione di San Germano Vercellese denunciando l’atto vandalico. L’uomo, nella denuncia, non riusciva a spiegarsi un gesto di così alto spregio, non avendo mai avuto screzi con nessuno e non essendo mai stato vittima di un fatto analogo nel passato.

I carabinieri hanno allora “interrogato” le telecamere di videosorveglianza del paese che, la notte in cui è avvenuto l’imbrattamento, hanno registrato con precisione il passaggio, intorno alle 3, di una utilitaria di proprietà di un anziano astigiano. Non solo le telecamere avevano ripreso l’auto in tutto il suo percorso di avvicinamento alla villa storica, ma avevano anche ripreso l’uomo che, sceso dalla vettura, si portava dietro una latta di vernice e si dirigeva verso la casa.

L’anziano è stato chiamato in caserma e gli è stata notificata una denuncia per deturpamento e imbrattamento di cose altrui; dovrà risponderne alla Procura della Repubblica di Vercelli.

Il motivo di tale spregio? I carabinieri hanno accertato che aveva agito spinto da un forte rancore per aver preso una multa da un agente della polizia locale del Comune di Lamporo che altri non era se non il figlio del proprietario della villa storica in cui vivevano entrambi.

Infatti, analoga denuncia di atti vandalici era stata presentata a fine marzo dal sindaco di Lamporo che una mattina aveva trovato la facciata del Municipio imbrattata da scritte fatte con una bomboletta di spray nero. (foto qui sotto)

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Edizione digitale
Precedente
Successivo