ferrari finta
Cronaca
Guardia di Finanza

Asti, la falsa Ferrari F430 pagata 30 mila euro

Immatricolata in Inghilterra, aveva anche il kit di simulazione del rombo del motore tipico della “rossa di Maranello”

Emerge qualche dettaglio in più sul curioso sequestro eseguito dalla Guardia di Finanza di Asti nei giorni scorsi.

La Toyota Coupè che era stata del tutto trasformata in uno dei modelli più ricercati della Casa di Maranello, era stata acquistata qualche mese fa dal giovane astigiano per una cifra intorno ai 30 mila euro contro i circa 100 mila euro dell’originale.

L’auto ha la guida a destra perchè è stata immatricolata in Inghilterra e probabilmente è lì che è stata “truccata” al punto da sembrare una Ferrari. Compresa l’installazione di un kit di elaborazione appositamente studiata per riprodurre il rombo tipico della Ferrari.

La persona che ha venduto l’auto all’astigiano, aveva coperto i simboli del cavallino e le scritte con del nastro nero, consapevole del fatto che se fossero comparsi avrebbero comportato il reato di contraffazione ma il nuovo proprietario non ha resistito e li ha scoperti. In quel modo, in effetti, ad una osservazione superficiale, la Toyota sembrava davvero una Ferrari, anche se i collezionisti e uno sguardo più attento di chi se ne intende faceva capire che si trattata di un “tarocco”.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo