La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, minaccia un barista con una pistola giocattolo poi si scaglia contro la polizia: arrestato
Cronaca Asti -

Asti, minaccia un barista con una pistola giocattolo poi si scaglia contro la polizia: arrestato

L'uomo era stato redarguito perché sorpreso a urinare sulla porta di un condominio della zona della stazione della ferroviaria

Momenti di paura per il gestore di un bar nei pressi della stazione ferroviaria di Asti nella serata di martedì scorso, minacciato da uno sconosciuto, poi individuato e arrestato dalle pattuglie delle Volanti della polizia. Gli agenti sono intervenuti nella zona della stazione a seguito della segnalazione giunta sul 112 NUE che raccontava di un uomo che impugnando una pistola aveva avuto una lite con un commerciante. Una volta sul posto, in effetti il gestore di un bar ha raccontato ai poliziotti di aver avuto un alterco con uno sconosciuto, sorpreso ad urinare di fronte all’ingresso di un condominio adiacente all’esercizio pubblico. Per tutta risposta, lo sconosciuto aveva reagito estraendo dai pantaloni una pistola, puntandogliela contro e minacciandolo di morte, allontanandosi poi a piedi in direzione della stazione ferroviaria.

Da parte della polizia sono subito scattate le ricerche dell’uomo e, grazie alla descrizione fornita da testimoni, gli agenti della Volante lo hanno rintracciato nei pressi del Movicentro, a poca distanza dal luogo in cui era avvenuto l’episodio. Alla vista dei poliziotti, lo sconosciuto si è subito dimostrato violento, al punto che dapprima verbalmente e poi fisicamente si è scagliato contro gli agenti, ingiuriandoli e minacciandoli di morte.

«Impiegando appropriate tecniche operative e d’intervento, gli operatori hanno immobilizzato l’uomo e lo hanno perquisito, trovando in suo possesso, nascosta in una sporta in tessuto di un supermercato, una pistola di colore grigio metallico senza alcun tappo rosso, risultata poi essere fortunatamente solo una pistola giocattolo con munizionamento in pallini in plastica», precisa la Questura di Asti. L’arma giocattolo è stata sequestrata e l’uomo, un 69enne residente a Milano risultato avere a carico numerosi precedenti di polizia per fatti analoghi, è stato accompagnato in Questura e poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e indagato per oltraggio a pubblico ufficiale e minaccia aggravata. Il 69enne è quindi stato trasferito alla Casa di Reclusione di Asti a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Marta Martiner T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *