auto_guardia_finanza_generica_settembre_2013_01
Cronaca
Guardia di Finanza

Asti, sequestrati aerei ed elicotteri in tutta Italia per evasione dei diritti doganali

Vasta operazione della Guardia di Finanza che ha colpito 18 italiani che usavano i velivoli immatricolati all’estero

Indagine piuttosto insolita quella portata a termine oggi dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Asti sotto il coordinamento del sostituto procuratore Laura Deodato.

Questa volta, infatti, sono stati elicotteri ed aerei ad essere finiti nel mirino dei controlli con la confisca di 17 aeromobili per il valore di circa 10 milioni di euro. Il reato contestato è quello di contrabbando doganale.

Le indagini sono state condotte con la collaborazione della sezione Aerea della Guardia di Finanza di Genova e ha portato alla scoperto dell’utilizzo continuativo degli aeromobili nello spazio aereo nazionale ben oltre i sei mesi previsti dal regime di temporanea importazione per i velivoli immatricolati all’estero.

Questa pratica ha portato all’evasione di rilevanti diritti doganali di confine da parte di cittadini italiani che erano gli effettivi utilizzatori di aerei ed elicotteri,  tramite trust di diritto statunitense.

I velivoli erano stati utilizzati sia per uso personale che uso commerciale, comprese le riprese aeree per fiction e film.

Il meccanismo così architettato da due esperti del settore aeronautico e utilizzato da 18 cittadini italiani ha portato all’evasione dell’Iva che andava versata in dogana come “diritto di confine” per oltre 2 milioni di euro.

I sequestri sono stati eseguiti in numerose aviosuperifici italiane, da Asti ad Alessandria, Genova, Milano, Venezia, Roma, Caltanissetta solo per citare le città più grandi.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail