La Nuova Provincia > Cronaca > Da Natale piazza Cavour solo pedonale
CronacaAsti Canelli e sud -

Da Natale piazza Cavour solo pedonale

Sotto l’albero i canellesi hanno trovato l’area pedonale. Lunedì mattina, vigilia di Natale, sconfiggendo anche la più pessimistica previsione, è stata aperta il tratto pedonalizzato di piazza

Sotto l’albero i canellesi hanno trovato l’area pedonale. Lunedì mattina, vigilia di Natale, sconfiggendo anche la più pessimistica previsione, è stata aperta il tratto pedonalizzato di piazza Cavour.

Di buon’ora gli operai della Alpe Strade, l’impresa appaltatrice dei lavori, e gli addetti del Comune hanno iniziato a rimuovere i teli verdi e le transenne che hanno nascosto, per settimane, il cantiere. Scoprendo il nuovo volto della piazza: uno spazio ampio, arioso, piastrellato con mattonelle in pietra di Luserna. Ed è proprio la posa della pavimentazione a dettare la prospettiva: disposizione “a spicchi” con la “fuga” della pietra diversa per ogni settore così da offrire una diversa visuale a seconda del punto da dove la si guarda.

Ad incuriosire le decine di canellesi che, per tutto il tempo hanno sostato a capannelli commentando l’opera, le panchine, monoliti in pietra scura contornate da luci “a terra” di sicura suggestione. Non ancora agibile il triangolo destinato ad area verde, che verrà completato nelle prossime settimane. «Se le piogge e il freddo non ci avessero bloccati per un paio di settimane, avremmo rispettato i tempi che ci eravamo prefissati per l’apertura, ovvero l’8 dicembre» dice, soddisfatto, Marco Gabusi. Un’opera fortemente voluta dall’amministrazione comunale che il sindaco ha seguito in prima persona passo dopo passo.

«Il risultato, alla fine, mi pare più che buono, convincendo anche i più scettici – sottolinea -. Ci sono ancora i lavori di rifinitura, come gli allacciamenti dell’energia elettrica e l’area verde, ma il senso del nuovo spazio è preciso: un luogo di incontro che, adesso, sta ai canellesi far vivere». Implicito invito ai gruppi di volontariato e, soprattutto, alla nuova Associazione Commercianti Canellesi a far sì che l’area no-auto di piazza Cavour diventi momento di aggregazione. Invito già raccolto da Maria Grazia Garrone, presidente della neonata Associazione Commercianti Canellesi: «Stiamo già pensando ad un programma che, con il supporto di tutti, possa far vivere questo luogo da primavera all’autunno, soprattutto nei weekend».

Che cosa ne pensano i canellesi? C’è chi si dice «entusiasta, un vuoto che Canelli ha riempito»: chi, invece, si mantiene sul vago e, pur ammettendo «il bel lavoro fatto e la concezione innovativa per la nostra città» vuol vederne gli impatti futuri, soprattutto «in tema di viabilità».
Cauti i commercianti, alle prese con vendite natalizie al rallentatore. «Vedremo con il tempo» dicono, laconicamente. E, possibilisti, commentano: «Se il domani è in realtà più a misura d’uomo, luoghi per il passeggio e l’incontro, allora siamo sulla strada giusta».

Ro.g.

Articolo precedente
Articolo precedente