La Nuova Provincia > Cronaca > Chi avvelena il cane da tartufi?
CronacaAsti Costigliole - San Damiano -

Chi avvelena il cane da tartufi?

A Isola d'Asti è giallo sulla morte di un giovane cane da tartufi, avvelenato mentre si trovava con il padrone nella zona di borgata Repergo. Gli effetti del veleno hanno portato l'animale a una fine molto dolorosa, senza possibilità di soccorso. Il vile gesto, perpetrato da mano ignota, è ora sotto la lente della Polizia Locale che sta portando avanti l'indagine

Un caso di avvelenamento che ha portato alla morte di un giovane cane da tartufi si è verificato nei giorni scorsi ad Isola, in via Nappiano, nella zona che sale verso la borgata Repergo, di fronte al Consorzio dell’Asti Spumante (verso il confine con il paese di Vigliano). A fare le spese di un atto vile, da parte di ignoti (al momento), è stata una meticcia di appena un anno e mezzo, che accompagnava un trifolao 60enne isolano.

Era munita di museruola, ma non si è salvata dagli effetti del veleno, facendo una fine atroce nel giro di pochi minuti. Sono in corso le indagini da parte dei vigili della Polizia locale dell’Unione collinare “Valtiglione e dintorni”, coordinata dall’ispettore Angelo Berra, e cartelli di avviso in tutta la zona sono stati apposti dal Comune, secondo quanto previsto dalle norme ministeriali. La zona è molto frequentata dai cercatori di tartufi e occorre prestare la massima cautela.

m.m.t.

Articolo precedente
Articolo precedente