Oltre 10 mila euro di refurtiva, 3 arrestati per furto pluriaggravato
Cronaca

Oltre 10 mila euro di refurtiva, 3 arrestati per furto pluriaggravato

I Carabinieri di Villanova d’Asti hanno arrestato per furto pluriaggravato in concorso ed in flagranza di reato il 30enne Dragos Ion Rusu, il 32enne Daniele Gitlan e il 26enne Virgil Ticaliuc, tutti

I Carabinieri di Villanova d’Asti hanno arrestato per furto pluriaggravato in concorso ed in flagranza di reato il 30enne Dragos Ion Rusu, il 32enne Daniele Gitlan e il 26enne Virgil Ticaliuc, tutti e tre di nazionalità romena e residenti a Torino. I militari, a conclusione di un'indagine che ha portato ad effettuare una serie di servizi di pedinamento e controllo, nelle prime ore di giovedì mattina a Settimo T.se (To) hanno sorpreso i tre romeni a rubare, all’interno dello stabilimento “Pirelli Tyres”, 300 kg di rame in cavi elettrici per la media ed alta tensione per un valore di circa 1.500 euro.

Nella successiva perquisizione dell’abitazione del Rusu e del Gitlan, dove era presente anche la sorella convivente di quest’ultimo, sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi capi di abbigliamento contraffatto e di importanti e note marche del mercato (Adidas, Gucci, Armani, Chanel, Puma ecc.), per un valore di circa 20.000 euro. E' stato inoltre rinvenuto diverso materiale e parti di ricambio di un bancomat, provento di un furto sull’autovettura di un tecnico torinese che lavora nel settore della manutenzione di apparecchiature bancomat avvenuto il 6 settembre 2013.

I tre arrestati e la sorella del Gitlan sono stati quindi denunciati per ricettazione, contraffazione e commercio di prodotti con segni falsi. Nel corso delle indagini sono stati anche rinvenuti una idropulitrice, un gruppo elettrogeno ed un decespugliatore, provento di furto avvenuto il 6 maggio scorso da un deposito del comune di Morano sul Po (Al). I tre uomini sono stati denunciati in stato di libertà per furto. Nel frattempo i militari stanno indagando per verificare la destinazione della refurtiva.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo