La Nuova Provincia > Cronaca > Teleriscaldamento, lavori a Nizza
Cronaca Asti Nizza Monferrato -

Teleriscaldamento, lavori a Nizza

Da ieri mattina potrebbero esserci rallentamenti nella viabilità cittadina, a causa dei lavori in corso per la realizzazione del teleriscaldamento. Viene infatti chiuso al transito l’incrocio tra

Da ieri mattina potrebbero esserci rallentamenti nella viabilità cittadina, a causa dei lavori in corso per la realizzazione del teleriscaldamento. Viene infatti chiuso al transito l’incrocio tra piazza Marconi e viale Partigiani, dove proseguono gli scavi e la posa delle tubature. Per gli automobilisti sarà sufficiente far caso alle indicazioni per i percorsi alternativi da seguire, segnalati sul posto.

Un investimento di circa 3 milioni di euro, con l’impresa a divenire possibile fornitore alternativo di riscaldamento e acqua calda per i condomini che fanno l’allacciamento (al momento sono 13, più 5 in fase di contatto), offrendo inoltre al Comune una serie di bonus ovvero il rifacimento di piazza Martiri di Alessandria, previsto per l’inizio della primavera sotto forma di un nuovo lastricato, quasi totale pedonalizzazione e arredo urbano, nonché 5000 euro annui da destinare alle politiche sociali.

Si tratta infatti di un progetto pluriennale: nel secondo e terzo lotto, entrambi durante l’estate rispettivamente del 2013 e 2014, si estenderà la rete di tubature comprendendo il lato sinistro di corso Asti e poi il resto del centro storico, pur se solo su una sponda del Belbo per questioni logistiche.
Il teleriscaldamento è una tecnologia che negli ultimi anni stanno adottando sempre più comuni ad alta densità abitativa; consiste nella realizzazione di un’unica centrale, alimentata a gas metano, e unendo tra loro i palazzi tramite una rete di tubature.

Gli edifici allacciati non avranno più bisogno di caldaie proprie con conseguente risparmio nella manutenzione e taglio di emissioni in atmosfera. Nel caso nicese, la centrale è in costruzione nell’area industriale di via Fitteria e il ramo principale corre sotto viale Matteotti, diramandosi tra le altre in via Gramsci e via don Sturzo.

Fulvio Gatti

Articolo precedente
Articolo precedente