La Nuova Provincia > Cronaca > Mongardino, profugo vendemmiatore perde la vita cadendo da un rimorchio
CronacaCostigliole - San Damiano -

Mongardino, profugo vendemmiatore perde la vita cadendo da un rimorchio

E' successo oggi pomeriggio. E' scivolato e cadendo all'indietro ha battuto fatalmente il capo. Era ospite a Villa Quaglina

Infortunio sul lavoro

Drammatico infortunio sul lavoro oggi pomeriggio a Mongardino dove un richiedente asilo di 23 anni, originario della Guinea, ha perso la vita.

Il ragazzo, secondo una prima ricostruzione, stava lavorando rgolarmente per un’azienda vinicola della zona e stava seguendo il rimorchio attaccato al trattore vicino alla vigna ma ancora in strada Malandrina (nella foto). Probabilmente aveva intenzione di salire sul rimorchio e si è “lanciato” per aggrapparsi perdendo però la presa e scivolando all’indietro. Nella caduta ha battuto violentamente la testa a terra ed è deceduto sul colpo. Nonostante la tempestiva chiamata dei soccorritori, per il giovane non c’è stato più nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Asti e i colleghi dello Spresal per le verifiche del caso e la strada è stata chiusa per consentire i rilievi. Il ragazzo prestava in regola opera di vendemmiatore da qualche giorno.

Era ospite a Villa Quaglina

In Italia da un po’ di tempo, da solo un mese era ospite della centro di accoglienza Sprar di Villa Quaglina gestito dal Piam. I responsabili della struttura lo ricordano come un ragazzo felice di essere giunto in Italia e molto volenteroso; da solo aveva trovato il lavoro da vendemmiatore a Mongardino di cui andava molto fiero.

Ancora troppo presto per organizzare i funerali ed un eventuale rimpatrio; la salma è a disposizione della Procura che probabilmente disporrà l’autopsia. Già avvisati alcuni parenti in Francia e in provincia di Alessandria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente