La Nuova Provincia > Cronaca > Rave party con oltre 400 giovani sulle rive del Tanaro tra Costigliole d’Asti e San Martino Alfieri: presidio della polizia dalla serata di ieri
Cronaca Costigliole - San Damiano -

Rave party con oltre 400 giovani sulle rive del Tanaro tra Costigliole d’Asti e San Martino Alfieri: presidio della polizia dalla serata di ieri

La polizia ne ha identificati già 150 provenienti da diverse province di Piemonte, Lombardia e Veneto

Rave party in riva al Tanaro

Stanno lasciando le rive del Tanaro gli oltre 400 giovani, provenienti da diverse province del nord Italia, in particolare da Piemonte, Lombardia e Veneto, che dalla serata di ieri si sono radunati prima in città e poi nella zona lungo il fiume tra Motta di Costigliole d’Asti e San Martino Alfieri per un rave party. La musica durante la notte non è passata inosservata nella vallata, fin nel paese di San Martino, con i ragazzi che hanno cominciato ad arrivare nei pressi del ponte sul Tanaro tra la frazione costigliolese e San Martino intorno alle 21,30. La polizia di Asti, con l’intervento anche dei carabinieri ha presidiato per tutta la notte e ancora nella giornata di oggi la zona, pattugliando le strade e seguendo con attenzione la vicenda. Notizia del raduno imminente è giunto alla Digos della Questura astigiana; e la polizia è subito intervenuta all’arrivo dei primi giovani in città. Gruppi sono arrivati alla stazione di Asti e alla stazione di San Damiano, per ritrovarsi poi in piazza Alfieri, dove diversi furgoni li attendevano per accompagnarli nel luogo del raduno. «Ne abbiamo identificati circa 150, fin dal loro arrivo in centro città, riuscendo così a limitare il numero di partecipanti al raduno e ad impedire il rave party vero e proprio. Fin dalla serata di ieri stiamo presidiando la zona», spiega il dirigente delle Volanti della polizia di Asti Francesco Gigante, in questo momento ancora nella zona del Tanaro teatro del raduno, svoltosi in un campo, di proprietà privata.

Segue la vicenda anche il sindaco di San Martino Alfieri

«Sono stato informato nella notte dai carabinieri di quanto stava accadendo lungo il Tanaro e mi hanno poi riferito alcuni sanmartinesi dei movimenti di ragazzi di cui si erano accorti fin dalle 21,30-22 di ieri, con giovani arrivati in ogni modo, a piedi, in auto e camper. Appena sarà possibile andremo a verificare sul posto, nella zona in direzione dell’area sotto le Rocche di Antignano. Ringrazio le forze dell’ordine per il loro intervento e il loro impegno – dice il sindaco di San Martino Alfieri Andrea Gamba – Non posso non rimarcare alcune riflessioni: a parte l’inopportunità e il comportamento irresponsabile di organizzare un tale tipo di raduno, con forme di “divertimento” che sicuramente non condivido, in un periodo come questo, in cui stiamo appena uscendo da un’emergenza sanitaria, e andando a invadere terreni non attrezzati e privati, mi auguro che non ci si trovi di fronte a una situazione di rifiuti abbandonati tra la campagna. Se così fosse, evidenzio fin da ora che il Comune di San Martino non intende e non può farsi carico di eventuali rimozione di rifiuti e bonifica della zona».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente