La Nuova Provincia > Cronaca > Rissa al parcheggio del Borgo: un albanese finisce in ospedale
CronacaAsti -

Rissa al parcheggio del Borgo: un albanese finisce in ospedale

E' successo ieri pomeriggio tardi. Ferito seriamente al volto da una serie di pugni. Tre denunciati

Nel tardo pomeriggio di ieri

Pomeriggio molto movimentato quello di ieri, giovedì, al parcheggio del centro commerciale del Borgo dove è avvenuta una furiosa rissa fra tre cittadini albanesi. Tanto che numerosi clienti hanno fatto partire chiamate per richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Arrivati su auto diverse

Ancora da confermare la ricostruzione che ha visto fronteggiarsi un uomo di 34 anni contro due fratelli quasi coetanei. Sarebbero stati i fratelli ad arrivare per primi sul piazzale antistante il centro commerciale insieme a mogli e figli per una commissione. Poco dopo sarebbe arrivata una Mercedes a bordo del quale viaggiava un connazionale infuriato con il fratello maggiore. Non si conoscono al momento i motivi della contesa, ma si sa che si conoscevano fra loro.

Calci e pugni al volto

Dalle parole sono passati subito ai fatti e quando le forze dell’ordine sono arrivate hanno trovato uno dei fratelli sanguinante dal volto per essere stato ripetutamente colpito con pugni molto violenti associati a calci. Secondo il racconto dei fratelli, assistiti dall’avvocato Furlanetto, loro si sarebbero solo difesi dalla furia del connazionale che li stava già seguendo nella strada verso il parcheggio.

Alla ricerca (negativa) di coltelli e armi

Toccherà alla Procura, alla quale sono stati tutti e tre denunciati per rissa, stabilire cause e responsabilità; al momento l’unica del gruppo rimasta fuori dalla denuncia è la donna presente che, secondo testimonianze, avrebbe cercato invece di dividere i vari contendenti. E’ stata eseguita anche una perquisizione dell’auto arrivata per seconda, alla ricerca di eventuali coltelli o armi dopo che il suo conducente, nella foga della rissa, aveva indirizzato, a segni, minacce di morte ai due fratelli mimando i gesti dell’accoltellamento e dello sparo. Ma non è stata trovata alcuna arma.

Sul posto sono intervenuti anche i soccorritori e il fratello colpito al volto è stato trasportato al Pronto Soccorso dove si trova ancora ricoverato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente