La Nuova Provincia > Cronaca > Profughi fantasma: oggi messa del Vescovo
Cronaca Asti Moncalvo e Nord -

Profughi fantasma: oggi messa del Vescovo

Monsignor Ravinale celebra la messa della domenica a Piea e dice che il parroco è stato sospeso «Perchè non ha svolto bene il suo incarico» - Al suo posto arriverà un missionario

Profughi fantasma, il Vescovo celebra messa al posto del parroco indagato

Profughi fantasma: è arrivato direttamente il vescovo di Asti, monsignor Ravinale, per la tradizionale messa della domenica alla parrocchia di Piea che domenica scorsa era ancora stata celebrata da don Vittorio Bazzoni. In questa settimana il piccolo paese è andato sulle cronache locali e nazionali per l’inchiesta della Procura sull’utilizzo delle diarie mensili che la Prefettura assegna per ogni profugo accolto. E proprio Piea e Cunico sono due parrocchie che, sotto don Vittorio, hanno accolto diversi richiedenti asilo, tutti di origine pachistana.

Dichiarati più richiedenti asilo di quelli realmente presenti

Secondo l’inchiesta, sarebbero stati dichiarati più profughi di quelli realmente presenti e i contributi incassati in più sarebbero stati usati per l’acquisto di due alloggi e un negozio intestati a due collaboratori pachistani del sacerdote. Immobili sequestrati una settimana fa.
La presenza del Vescovo, oggi, si sarebbe resa necessaria per riportare un po’ di calma fra i parrocchiani, la maggior parte dei quali già molto scettica da tempo sull’accoglienza riservata ai profughi. Lo stesso primo cittadino, ad ottobre, aveva chiesto alla Prefettura di chiudere il centro di accoglienza in paese.

«Non svolgeva più bene il suo incarico»

Monsignor Ravinale ha spiegato che il parroco è stato sospeso perchè, genericamente, non svolgeva più bene il suo compito rinviando alla magistratura il giudizio sull’operato dell’attività extra pastorale. Non ha risparmiato neppure qualche frecciatina ai giornali e ai media dicendo che vi è stata un’esagerazione del fatto e che la cosa, alla fine degli accertamenti, sarà molto ridimensionata.
A sostituire don Vittorio arriverà presto un missionario per reggere la parrocchia.

d.peira@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente