La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Concorso Enrica Jona: premiati gli studenti vincitori
Cultura e spettacoli Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Concorso Enrica Jona: premiati gli studenti vincitori

Si è svolta mercoledì scorso in una gremita Sala Pastrone la 17° edizione del concorso

Un concorso letterario per ricordare Enrica Jona

Si è svolta mercoledì scorso in una gremita Sala Pastrone la 17° edizione del concorso intitolato alla memoria di Enrica Benvenuta Jona, nostra concittadina di religione ebraica perseguitata dalle leggi razziali nazifasciste e sopravvissuta al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz.
Enrica Jona divenne poi insegnante di lettere all’ex scuola media A. Gatti e al Liceo Classico Vittorio Alfieri e dal 1994 al 1997 partecipò attivamente alla politica astigiana, si spense infine a novant’anni il 24 agosto del 2000. Il tema di quest’anno, su cui hanno lavorato gli allievi delle scuole Jona e Brofferio/Martiri, era: “Dopo la promulgazione delle “leggi razziali” del 1938 e il successivo inasprimento della persecuzione nazifascista, molte famiglie ebraiche, durante la Shoah, hanno tentato con ogni mezzo di mettere in salvo i loro bambini. A volte li hanno affidati ad altre famiglie o organizzazioni che hanno provveduto alla loro salvezza. Ricercate e raccontate, nelle modalità che preferite, qualcuna di queste storie.”

Pervenuti 41 elaborati

Alla giuria esaminatrice, presieduta dall’Assessore Loretta Bologna, sono pervenuti 41 elaborati di cui 12 (alcuni dei quali realizzati in gruppo) risultati vincenti per un totale di 23 ragazzi premiati. Questa edizione, presentata da Claudia Binello, ha impegnato non poco la commissione nella selezione dei vincitori che sono stati ricompensati con un viaggio culturale, organizzato dall’ISRAT, al museo dei fratelli Cervi in Emilia, al campo di concentramento di Fossoli a Carpi, Montefiorino e Modena. “Un viaggio che vedrà tornare questi ragazzi più ricchi” ha sottolineato la collaboratrice Nicoletta Fasano.

Alta la qualità dei lavori

“Quest’anno il livello dei lavori è stato ottimo – ha detto invece Tullia Jona, nipote di Enrica – ma alcuni sono stati scartati perché fuori tema.” “Anche se, comunque, interessanti e ben fatti” ha aggiunto Valeria Raso, Responsabile Servizio Istruzione. Alla premiazione ha presenziato anche il sindaco Maurizio Rasero che si è complimentato con gli alunni e gli insegnanti per l’importante percorso di ricordo. Nel corso dell’evento non sono mancati momenti commoventi come la lettura di poesie e brani di lettere ideate dai ragazzi o la visione del cortometraggio “Sorrisi negati” girato con la regia di Irene Conte.

Concorso articolato in tre sezioni

Il concorso era articolato in tre sezioni: 1) saggio letterario o ricerca storica 2) testo poetico 3) composizione artistica e sono state date anche tre menzioni d’onore per lavori particolarmente accurati. Gli alunni premiati con il viaggio sono per la scuola Jona: Cristian Carvisiglia, Alberto Caccia, Lushnjari Jasmine, Aurora Perna, Angelica Pivato, Aurora Spata, Andrea Viarengo, Giorgia Gardin, Mattia Boido, Silvia Marengo, per la scuola Brofferio Martiri: Cullhaj Serena, Christian Nobile, Alberto del Bono, Giulia Aluffi, Alessandro Raviola più 8 ragazzi a scelta tra i partecipanti al cortometraggio delle classi 2°e 3° B/S della Brofferio /Martiri. A Jacopo Coffano, Diego Di Filippo, Alberto Garbin, Riccardo Roccamena, Andrea Briatico, Robert Burlacu, Walid El Hathout, Gabriele Perino, Valentina Bianco, Vanessa D’Avino, Giada Maraventano, Matteo Dalle Vedove, Francesca Nikaj, Valery Bellesini, Rullo Federica della scuola Jona e a Luca Ferrante della Scuola Brofferio/Martiri è stato invece donato un libro, inoltre a tutti i ragazzi è stato riconosciuto un attestato di partecipazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente