Vaticano/2012 anno giudiziario denso:inchiesta Vatileaks procede
Altro

Vaticano/2012 anno giudiziario denso:inchiesta Vatileaks procede

Vaticano/2012 anno giudiziario denso:inchiesta Vatileaks procede
Il Promotore Grossi: Su terrorismo e riciclaggio ora a norma Ue


Roma, 13 gen. (TMNews)
– Il 2012 è stato “particolarmente impegnativo” per gli uffici giudiziari vaticani, in particolare per le note vicende legate al cosiddetto “Vatileaks”, cioè le indagini sulla fuga di notizie e documenti dal Vaticano. Lo sta a dimostrare la voluminosa relazione con cui il Promotore di giustizia aggiunto Pierfrancesco Grossi inaugurato l’anno giudiziario vaticano. Sottolineando, fra l’altro che “in relazione alle note vicenda penali si è attivato l’ufficio del Giudice dell’esecuzione penale, accanto a quello, sempre molto attivo, dell’esecuzione civile”. Poi la sala stampa vaticana ha precisato che “l’inchiesta ‘Vatileaks’ procede, e resta ancora aperta”.

L’avvocato Grossi ha poi spiegato che “il 2012 è stato l’anno dei lavori di verifica e di adeguamento della legislazione vaticana alla normativa sia internazionale che comunitaria, in materia di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo nonché per quanto concerne la frode e la contraffazione”.

La relazione ha quindi messo in luce che nel 2012 nello Stato vaticano, vi sono stati 807 procedimenti civili e 163 penali. Le rogatorie penali provenienti lo scorso anno dall’Italia sono state 5, una dalla Polonia e “a tutte è stata data esecuzione”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale