Camorra/ Sequestro beni per 17 milioni di euro a clan Mallardo
Altro

Camorra/ Sequestro beni per 17 milioni di euro a clan Mallardo

Camorra/ Sequestro beni per 17 milioni di euro a clan Mallardo
Capoclan aveva orologi e oggetti preziosi da 200mila euro


Napoli, 22 mag. (TMNews)
– Sequestro preventivo di beni per un valore di 17 milioni di euro nei confronti di esponenti di spicco del clan camorristico Mallardo attivo a Giugliano in Campania, ma ramificato a Napoli e in diverse regioni d’Italia. Il provvedimento è stato adottato dal Tribunale partenopeo su richiesta della locale Dda a conclusione di una serie di indagini delegate al Gico della Guardia di Finanza che hanno riguardato, in particolare, l’assetto patrimoniale riconducibile a Feliciano Mallardo detto `o Sfregiato’, attualmente detenuto, e ad alcuni suoi più stretti fiancheggiatori: Francesco Napolitano, Raffaele Mallardo, Biagio Micillo, Giuliano Amicone, Mauro Moraca e Michele Di Nardo. Nei confronti di questi indagati, nei mesi scorsi, sono state adottate ordinanze di custodia cautelare in carcere per i reati di associazione mafiosa ed estorsione pluriaggravata perché affiliati alla fazione del clan Mallardo nota come gruppo del `Rione san Nicola’.

Numerose le perquisizioni eseguite dalle Fiamme Gialle che hanno consentito di sequestrare documentazione di assoluto rilievo per il prosieguo delle indagini. Nell’abitazione del boss Feliciano Mallardo sono stati sequestrati 94 oggetti preziosi tra gioielli e orologi di assoluto pregio per un valore complessivo di circa 200mila euro. Su disposizione del gip di Napoli sono stati sequestrati: 41 unità immobiliari, 2 terreni, quote societarie, sette rapporti finanziari, 15 autoveicoli, 5 motocicli, un’imbarcazione di circa 10 metri, una ditta individuale, 2 società di capitali, una società di persone, 82 preziosi gioielli e 12 orologi di prestigiosi marchi. (segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo