via torchio sistemazione cordolo
Attualità
Video 
Giro nei quartieri

Asti tra degrado, parcheggi selvaggi, zone abbandonate: nuovo video denuncia della minoranza

Da via Torchio a corso Don Minzoni passando per corso Matteotti ecco quello che non va

Consapevoli che un breve filmato valga più di mille parole, o di decine di interpellanze in aula, alcuni consiglieri di minoranza di Asti hanno pubblicato sui social un nuovo video di denuncia sul degrado che insiste in diverse zone di Asti.

Angela Quaglia (CambiAMO Asti), Mario Malandrone (Ambiente Asti), Massimo Cerruti e Giorgio Spata (Movimento 5 Stelle) e Giuseppe “Pepos” Dolce (Asti Viva e Solidale – Partito Democratico), che si è occupato anche delle riprese e del montaggio, hanno mostrato ciò che resta di diversi alberi abbattuti dal maltempo o tagliati nella zona di via Torchio, mai sostituiti, dove hanno incontrato anche un uomo che, con cazzuola e cemento istantaneo, ha deciso di sistemare, a sue spese, parte di un cordolo stradale sconnesso.

Quindi si sono sposati in corso Don Minzoni, nelle vicinanze della piscina comunale, dove la sosta selvaggia sui marciapiedi di auto e furgoni fa parte della vita di tutti i giorni, con buona pace dei disabili e delle mamme che devono passare con passeggini e carrozzine.

Infine le riprese si sono spostate in corso Matteotti, un quartiere molto degradato dove, nonostante le buone intenzioni e gli annunci dell’amministrazione comunale, specie sul fronte della sicurezza, i cittadini non si sentono affatto al sicuro e denunciano la presenza di rifiuti abbandonati, sporcizia e incuria lungo tutto il corso.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

4 risposte

  1. Se si rilasciassero meno licenze di minimarket, negozi etnici etc forse si eviterebbe un po’ di degrado; mi riferisco in particolare al primo tratto di corso Matteotti. Qui la fanno da padrone bengalesi, nigeriani, marocchini etc e non è possibile transitare sui marciapiede di entrambi i lati per la presenza costante di lunghe fila di individui, soprattutto nigeriani e marocchini perennemente con bottiglia di birra in mano. Mi chiedo ma il comune soprattutto cosa aspetta a revocare qualche licenza? Ne va del decoro e della sicurezza della città e dei cittadini.

  2. Provate a passare nel quartiere di corso alba abbiamo dei marciapiedi da paura x colpa delle radici che spuntano .Persone sono finite al pronto soccorso x fratture, ma nonostante denunce fatte alla polizia municipale e rimasto tutto com’era

  3. Grazie Signor Sindaco, l’importante è “abbellire” piazza San Secondo!!

  4. È una vergogna,in via torchio vicino ai bidoni del vetro e dei vestiti lasciano di tutto ,persino una ruota di una macchina,abbiamo chiesto di spostare il tutto nella piazzetta opposta ma nessuno è intervenuto

I commenti sono chiusi.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail