Gianni Basso
Attualità
Iniziativa

L’archivio di Gianni Basso sarà donato al progetto LeCattedrali Arts

Gerry Basso, il figlio del noto jazzista, consegnerà i dischi, gli strumenti musicali e gli abiti di scena dell’artista

Dopo la collezione di Massimo Cotto e gli oltre 2.000 dischi arrivati da ogni parte d’Italia, Gerry Basso, figlio nel noto jazzista Gianni Basso, ha deciso di donare l’archivio del padre a LeCattedrali Arts, museo di opere d’arte e cimeli musicali condiviso in continua evoluzione, che sarà ospitato all’interno de LeCattedrali a Valleandona.

La struttura sarà inaugurata nella primavera del 2023. A questo fino verrà creato il “Gianni Basso Corner”, che comprenderà i dischi, gli strumenti musicali e gli abiti di scena dell’artista. Sarà possibile così ripercorrere la storia e la carriera del jazzista monferrino, che ha ispirato intere generazioni di artisti come Fabrizio Bosso e Dado Moroni e che negli anni ha collaborato con Chet Baker, Billie Holiday, Gerry Mulligan, Lee Konitz, Mina.

La raccolta de LeCattedrali Arts si arricchisce anche della collezione personale di Gerry Basso, che conta oltre un migliaio di dischi acquistati in giro per il mondo. Il museo in continua evoluzione sta prendendo forma e si preannuncia come un vero tempio della musica unico nel suo genere. Al momento, LeCattedrali Arts può contare più di 32.000 dischi in vinile e cd, migliaia di libri musicali, centinaia di cimeli, memorabilia, foto e oggetti autografati dai più grandi artisti italiani e internazionali, esponenti storici del mondo della musica, del cinema e del teatro.

È possibile donare le proprie raccolte, opere e cimeli musicali scrivendo al seguente indirizzo email: massimocotto@gmail.com.

[sopra una foto di repertorio di Gianni Basso]

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo