Baghdad, le guerre fredde e quelle sante. Via alle lectio di Passepartout
Cultura e Spettacoli

Baghdad, le guerre fredde e quelle sante. Via alle lectio di Passepartout

“1945 – 2015: la guerra è finita?” La domanda che è anche il tema di Passepartout 2015 non può che portare allo scacchiere mediorientale, mai così infuocato. Ed è infatti l’Iraq al centro

“1945 – 2015: la guerra è finita?” La domanda che è anche il tema di Passepartout 2015 non può che portare allo scacchiere mediorientale, mai così infuocato. Ed è infatti l’Iraq al centro dell’incontro che oggi – sabato – aprirà il festival organizzato dalla Biblioteca Astense: alle 18 nell’Aula Magna del Polo Universitario Ronny Someck e Salah Al Hamdani, entrambi poeti originari di Baghdad, saranno intervistati da Maurizio Molinari, corrispondente da Gerusalemme per La Stampa. Someck è fuggito dalla capitale quando era ancora bambino, per sfuggire ai pogrom antisemiti; Al Hamdani, che si era opposto alla dittatura di Saddam Hussein, ha vissuto per lungo tempo in esilio in Francia. I due scrittori si sono incontrati per la prima volta nel 2011, in occasione di un festival di poesia a Parigi.

Dopo questa prima conversazione, Passepartout proseguirà con appuntamenti quotidiani fino al 14 giugno. Domenica saranno ben tre gli incontri nel cortile del Palazzo del Collegio: la giornata inizierà alle 11 con Sergio Romano, giornalista e diplomatico di lungo corso. La storia è la disciplina cui ha dedicato gran parte della sua carriera, ad Asti tenterà di dare risposta alla domanda “rimpiangeremo la Guerra Fredda?”, interrogativo che rimane sospeso guardando al confine russo-ucraino. Alle 18 il saggista Manlio Graziano interverrà sul tema “Guerre sante e sante alleanze”, mentre alle 21 si chiuderà con Luciano Canfora.

La lectio del filosofo avrà come titolo “Krieg der Geister: la guerra degli spiriti non incominciò nel 1914 e non è ancora finita”, e sarà al centro della tavola rotonda di lunedì alle 16, rivolta agli studenti degli istituti superiori. Curata da Ottavio Coffano per La Nuova Provincia, sarà introdotta alle 15.40 dal cortometraggio “Caffelatte” realizzato dagli studenti del Castigliano. Da segnalare, lunedì alle 21, l’intervento di Piero Fassino sulle sfide politiche della globalizzazione. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

e.p.r.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo