Ponte
Cultura e Spettacoli
Poesia

Villanova d’Asti, Max Ponte in diretta facebook per la Giornata Mondiale della Poesia

Appuntamento alle 21 sulla pagina facebook dell’editore milanese “La strada per Babilonia”

Se la poesia è l’arte di far entrare il mare in un bicchiere, come diceva Italo Calvino,  merita senz’altro che le si dedichi una Giornata Mondiale che cade oggi, nel primo giorno di primavera.

Per questa celebrazione saranno molti gli eventi, soprattutto online, dato il periodo restrittivo dovuto alla pandemia. Anche il poeta villanovese Max Ponte sarà protagonista di una diretta facebook questa sera alle 21 sulla pagina del suo editore milanese “La strada per Babilonia“.

Ponte parlerà di poesia con Alessandra Monaco e leggerà alcuni versi tratti dalle sue due raccolte “56 poesie d’amore” e “Ad ogni naufragio sarò con te”, quest’ultima pubblicata a settembre 2020.

«La poesia è un patrimonio comune – dice Max Ponte – sono poeti gli scrittori e anche i lettori di poesia. Questo linguaggio ci permette di sondare come rabdomanti il mistero, di superare i nostri limiti umani per avvicinarci alle fonti dello spirito e al cosmo. La poesia inoltre è capace di smuovere le coscienze e, dalle nuvole, incidere sul vivere civile. Ad esempio ho scritto una poesia per promuovere le torri Bissoche di Villanova e una per i parenti dei malati che in Italia non riuscivano a visitare i propri cari in ospedale o nelle Rsa. I versi, che attingono in modo imprevedibile ai fondali del nostro animo, possono essere portatori di un nuovo umanesimo e di un nuovo rapporto con la natura e il territorio».

Il contributo di Max Ponte alla Giornata Mondiale della Poesia non è solo conversazioni e letture in diretta. Una video-poesia sarà in rete pubblicata da “TaG, Teatro a Granarolo” inserita nel progetto “I versi degli altri”. Sul suo profilo facebook, inoltre, Ponte ha pubblicato una “pillola” radiofonica dedicata alla poesia che farà  parte di una raccolta più ampia, che sarà presto su Youtube, denominata: “Fosforescenti”, titolo che gioca sulla citazione dannunziana rivolta a Marinetti, apostrofato come “cretino fosforescente” e sull’essere “co-scienti”, cioè esseri dotati della capacità di comprensione dell’esistente.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail